La storia dell'azienda

L’arte di fare il vino della Famiglia Campagnola è giunta alla quinta generazione: una passione che si tramanda di padre in figlio. L’Azienda Giuseppe Campagnola ha il cuore a Marano di Valpolicella, dove produce e vinifica le uve, sia da vocati terreni di proprietà che da conferitori storici, individuati ancora negli anni ’50 dal nonno Luigi, nell’ottica del miglioramento continuo della qualità delle uve.

Le origini

Una passione, quella per l’arte della vinificazione, nata da Carlo Campagnola impegnato fin da giovane nell’attività vitivinicola seguita poi dalla moglie Caterina Zardini che, dopo la prematura scomparsa del marito, continuò coraggiosamente l’attività e ricevette nel 1907, la medaglia per il migliore “Vino Reccioto” alla Mostra Campionaria Vini di Verona.
L’intraprendenza di Carlo e Caterina viene ereditata da Giuseppe, uno dei dieci figli, che insieme ai fratelli acquista nel 1926 “L’Antica Osteria ai Portoni Borsari” a Verona proponendo i vini prodotti dall’azienda agricola di famiglia.
Negli anni ’40, con lo scoppio della seconda guerra mondiale, si trasferisce con i figli, Giancarlo e Luigi, nell’attuale sede di Valgatara, dove continua e sviluppa la produzione e la selezione dei vini Classici Veronesi. Giuseppe acquisisce gran parte dei vigneti dai fratelli e continua il proprio percorso ed avvia la costruzione della bottaia storica, dove ancora oggi sono affinati i rossi più tradizionali della Valpolicella.

Anni 60-90

Il cammino nella storia della viticultura di questa famiglia è lungo oltre cent’anni e continua grazie al nonno Luigi, che con la sua lungimiranza contribuì al percorso di rinascita dal dopoguerra ad oggi e che, con la nuova cantina costruita nel 2.000, sancisce il passaggio da piccola realtà produttiva a grande azienda in grado di competere nei mercati mondiali, di accogliere in ampi spazi visitatori ed eventi, all’insegna della grande tradizione nell’ospitalità della famiglia Campagnola.

Oggi

Luigi Campagnola ha trasmesso con entusiasmo e costante dedizione a figli e nipoti, il legame con la propria terra, l’amore per la vigna e per il vino, l’impegno e la costante dedizione all’arte vitivinicola, sicuro di come queste caratteristiche, trasmesse in più di cent’anni di storia, potranno continuare a vivere di generazione in generazione.

Oggi l’azienda Campagnola, segue la coltivazione dei vigneti, seleziona le uve e collabora attivamente con oltre 50 viticoltori dei più vocati vigneti del comune di Marano di Valpolicella per un’ estensione di circa 80 ettari.
Una famiglia unita, una squadra competente, un gruppo appassionato.

I vigneti della Valpolicella

Tradizione del vino dal 1907 nella vallata di Marano di Valpolicella. Cinque generazioni conquistate dalla terra, dalla vigna e dalle uve. E’ in questa data, che inizia il racconto centenario di una Cantina che raggiunge l’eccellenza grazie all’amore e alla passione dei suoi componenti.

"Un team chiamato famiglia"

Quando la terra incontra la mano delle generazioni nasce Campagnola: un gruppo, una famiglia che dopo oltre 100 anni coinvolge con affetto i suoi membri.

Il Team

Mani esperte che lavorano la terra e seguono la coltivazione nel vigneto; collaboratori dalla grande professionalità che ogni giorno prendono parte al processo produttivo. Volti e persone che con il loro prezioso lavoro consentono di produrre vini di elevata qualità per un mercato sempre più attento ed esigente.

La famiglia

Una passione comune

Una famiglia che lavora insieme da sempre. Padri, madri, figli, nipoti portano l’amore per la famiglia nel lavoro quotidiano. Una Passione comune per il vino, che si tramanda da cinque generazioni. Giuseppe insieme alle sorelle, Antonella e Monica guida oggi l’azienda affiancato dai figli Paolo, enologo ed Andrea responsabile commerciale. L’armonia della famiglia campagnola emerge nelle note dei suoi vini.
Generazioni che si sono susseguite nel tempo e si sono trasmesse lo stesso amore, la stessa passione per la terra e per il vino.
La forza di Campagnola è racchiusa qui: vini che raccontano la storia di una famiglia.

Sostenibilità

Il rispetto della tradizione non può essere disgiunto dalla responsabilità di consegnare alle future generazioni le risorse necessarie per garantire una migliore qualità di vita. Da questa convinzione scaturisce l’impegno di Campagnola per la sostenibilità.
Un percorso “green” che la famiglia Campagnola sta già attuando nelle sue tenute ormai da tempo.
Sostenibilità è la parola chiave per contribuire all’idea di futuro di una delle più importanti denominazioni del vino italiano.

Biologico

Nella coltivazione biologica certificata dei vigneti delle tenute Campagnola, vengono utilizzati prodotti di origine naturale, tanto impegno e passione, che permettono di ottenere uve di grande qualità rispettando l’ambiente, la biodiversità e l’ecosistema. Il grande valore di Campagnola è la volontà di trasmettere il senso di una comunità che opera verso un’unica direzione, quella della qualità, portata alle nuove generazioni, per salvaguardare un territorio e un patrimonio di ingegno e passione.

Bottiglia ecologica

Cantina ecosostenibile

Certificazioni

Laboratorio Analisi